Tempi e Metodi di Giorgio Andreani

Tempi e Metodi - Consulenze Servizi alla Produzione



Servizi di Controllo e di Organizzazione dei Processi Produttivi

--------------
Non è la Qualità che costa . . . ma il metodo sbagliato:
Controlliamo il Metodo . . .
. . . otterremo un Miglioramento sui Tempi in Lavoro . . .
Organizziamo meglio ogni cosa . . .
. . .  la Qualità migliorerà e otterremo un Aumento della Produttività . . .





. . . molto spesso sono le piccole cose,
che, se rilevate . . . evidenziate e meglio gestite . . .
. . . portano grandi risultati . . .

- - - - - - - - -



E' sempre difficile presentare le proprie capacità professionali in modo completo, anche se ci troviamo di fronte la persona interessata a una possibile collaborazione, che quindi fa domande e indirizza la discussione verso quelle che sono le sue esigenze.
E' molto più difficile però, presentarsi con degli scritti, dove per ovvi motivi è necessario condensare e riassumere il tutto e lo si deve fare, purtroppo, elencando o spiegando il più possibile, ogni propria capacità professionale con lo stesso grado di importanza, senza poter affrontare, in modo più dettagliato, alcuni argomenti più che altri, perché il tutto diverrebbe, anche se più completo, troppo lungo e dispersivo, con il risultato di vedere un possibile "Cliente", abbandonare la ricerca di quanto vorrebbe meglio conoscere e valutare.
Il compito è ancora più arduo, quando, come nel mio caso, nelle poche frasi scritte si devono descrivere più di quarant'anni di esperienze che hanno maturato le competenze professionali che potrebbero essere oggetto di una ricerca.
Allo stesso modo, penso sia molto difficoltoso anche per coloro che cercano  . . .(figure) . . . con  determinate competenze, poter scegliere, sulla base di quanto viene scritto in poche frasi riassuntive.
Perché non lasciamo allora alle (frasi descrittive) e alle (letture di ricerca), solo il compito di stabilire un primo contatto, telefonico o di posta elettronica,  indispensabile, ma secondario a quello che sarà l'incontro personale.
Ma anche l'incontro personale, però, se si limita alla (recita) delle frasi scritte già (lette), non può essere definito (sicuro). . . o completo per poter conoscere le vere capacità . . .
 
Ecco allora la mia proposta: . . . un giorno . . . due giorni . . . una settimana . . .  da concordare;
in questo periodo, fissato, sarò presente presso la Vostra Realtà Produttiva; visiterò i Reparti o la Zona interessata; conoscerò i Vostri Responsabili e con essi:  discuterò delle varie problematiche, esprimerò pareri, condividerò possibilità di progetti . . .

Il periodo di affiancamento rappresenterà per le nostre Ditte un'importante occasione di crescita per la quale è (giusto) investire almeno del Tempo.
Alla fine del periodo di affiancamento sapremo se le competenze che vi vengo ad offrire possano soddisfare le vostre richieste e solo se ne sarete convinti, potremo concordare una collaborazione, a tempo, generica o a progetto e procedere per fissare anche i compensi e le modalità.      
 
. . . incontriamoci, conosciamoci, non costa nulla . . .

                            Giorgio Andreani


Tempi e Metodi

di Giorgio Andreani

Servizi di controllo e organizzazione dei processi produttivi



Cosa Offre la Ditta

esperienza: Suggerimenti sulla Riorganizzazione dei Reparti di Produzione ai fini di rendere più funzionale e quindi meno costosa ogni movimentazione;
valutazioni su posizionamenti di macchinari, attrezzature, ecc. Progetti-layout di linee di produzione o montaggio dedicate.

esperienza: Software Specifici Progettati su misura per le vostre esigenze, per la Gestione delle Metodologie e delle Tempistiche in Linee di Assemblaggio alimentate da Tipologie diverse di Modelli;  . . . .  per rendere facile e immediato il Controllo della Saturazione di Ogni Centro di Lavoro, gestendo i Dati derivanti da Sistemi AS400 e più Moderni. 

esperienza: Suggerimenti ai Progettisti, nelle fasi decisionali su forme e caratteristiche del Particolare finito;
critica ai fini costruttivi affinché sia possibile poter produrre il particolare nelle forme e caratteristiche disegnate;
indicare i percorsi migliori, affinché il particolare possa essere lavorato con il minor dispendio di energie, umane e meccaniche, (cicli di lavoro) e per limitarne al massimo i costi di produzione (tempi e metodi); progettare attrezzature per montare e bloccare pezzi con esigenze particolari sulla tavola porta pezzo;

esperienza: Suggerimenti ai Capi Reparto nelle fasi di Organizzazione del Lavoro e anche direttamente agli Operatori durante le Lavorazioni, su Macchine Tradizionali o più moderne a Controllo Numerico;
consigli su fasi di operazioni, come lavorare il particolare; 
valutazioni sulla necessità di predisporre delle attrezzature per il montaggio e per il bloccaggio del particolare sulla tavola porta pezzo;

esperienza: Programmazione di Macchine a Controllo Numerico quali fresatrici a 3, 4, 5 assi, rettificatrici a profilo variabile , torni ecc.;
con sistemi manuali, linguaggi a geometria orientata tradizionali;
con sistemi più moderni quali gli attuali Cad/Cam 2D e 3D;                                           

Giorgio Andreani